Il Giardino all’Inglese

Nel corso del tempo, il giardino inglese ha assunto, sempre più, tratti definiti. Vediamo insieme cos’è il giardino all’inglese e come ricrearlo.

Il giardino all’inglese, così come lo conosciamo e possiamo ammirarlo oggigiorno, diventa di grande importanza a partire dal Medioevo. Dopo un periodo bellicoso, che si è dipanato per tutto il I secolo D.C., il giardinaggio diventa una pratica fondamentale per conferire bellezza alle abitazioni dei signori, al tempo, però, solamente caratterizzate da giardini con recinzioni semplici, circondati da siepi. La cultura del giardino, dunque, si sposta anche alle case private, oltre ai monasteri e ai castelli.

Il giardino inglese, chiamato anche “parco paesaggistico inglese” è una tipologia di giardino che viene sviluppato nel corso del ‘700: fa leva sull’accostamento di elementi naturali e artificiali: ruscelli, alberi secolari, grotte, tempietti, rovine gotiche, pergole che conferiscono al giardino stesso un aspetto signorile e idilliaco. Il giardino inglese, inoltre, può essere arricchito di prati ondulati, contrapposti a boschetti di alberi, architetture pittoresche che permettono di ricreare un paesaggio romantico e, al contempo, bucolico. A conferire romanticismo al parco inglese sono alcuni elementi specifici, come il laghetto, lo stagno, un molo o, in alternativa, un ponte. C’è, poi, un padiglione circolare o esagonale che si affaccia sullo stagno.

Il giardino inglese, inoltre, può essere caratterizzato anche da elementi che saltano subito all’occhio, definiti, appunto, “eye-catchers”, poiché catturano l’attenzione del visitatore. Tra questi, possiamo annoverare padiglioni, finte rovine, statuette, grotte, ponti. Certamente, quello che risalta agli occhi sono anche i terreni ondulati, l’acqua che fluisce e lo sfondo boschivo che rendono maggiormente idilliaco il parco paesaggistico inglese, arricchito anche di sentieri ghiaiosi e piantagioni arboree. Le caratteristiche principali del giardino inglese, dunque, fanno capo a un modello di creazione evocativo, che esercita fascino ed emana bellezza, proprio grazie alla sovrapposizione di elementi opposti.

Il giardino formale inglese può essere realizzato, innanzitutto, conoscendo bene la filosofia che soggiace ad esso: la natura è un elemento libero, capace di esprimere bellezza ed emozioni, senza l’intervento invasivo dell’uomo. Le piante e i fiori sono collocati a dimora, in base a un’idea prestabilita, ma anche liberi di esprimersi in tutto lo splendore di cui sono portatori. Certamente, il giardino inglese richiede molte attenzioni e cure, affinché preservi la sua bellezza: le piante, infatti, vanno posizionate in base all’irraggiamento solare, all’umidità del terreno in modo da renderle rigogliose e vitali in ogni periodo dell’anno.

Gli elementi artificiali sono ben accetti in questa tipologia di giardino, ma non devono essere posizionati in maniera eccessiva, poiché si potrebbe arrivare a disorientare gli sguardi e ad allontanarli dall’architettura totale del giardino. I tempi di realizzazione del giardino inglese dipendono anche dallo spazio che si intende investire: inoltre, una volta finito, bisogna attuare un’attenta manutenzione da parte di personale specializzato, che sa come trattare piante e suppellettili e mettere in atto la potatura in maniera corretta.

Le piante e gli arbusti vanno scelti in base al clima al quale il giardino viene esposto e al terreno in cui vengono piantati. Pertanto, va tenuta in considerazione anche la tipologia di vegetazione che dovrà, dunque, far parte dello spazio verde, cercando di coniugarla al meglio con le condizioni climatiche: tenendo in considerazione terreno e clima, infatti, si potranno scegliere piante – ad azione decorativa ed estetica – arbusti secolari o sempreverdi, fiori che possano far fronte al clima, senza sforzi. Inoltre, in fase di progettazione, è bene stabilire se il giardino dovrà assumere un aspetto mono o multi colore, in che punti vanno inseriti corsi d’acqua – tipici del giardino british – che conferiscono all’ambientazione un aspetto incantato, naturale e armonico.

Fonte: arredogiardino24.com

Written by: LInkredulo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.